• testata01

ADOZIONE LIBRI DI TESTO A.S. 2016/17- INDICAZIONI OPERATIVE E CALENDARIO ADEMPIMENTI.

In ottemperanza alle disposizioni MIUR ( nota prot.MIUR.AOODGOSV.R. U.0003503_30-03-2016di richiamo della nota MIUR prot. 2581 del 9 aprile 2014), per gli adempimenti di competenza, si comunica alle SS.VV. il calendario degli impegni previsti nel mese di maggio 2016:

SCELTA LIBRI DI TESTO A.S. 2016/17

GIORNO

ORARIO

DIPARTIMENTI DISCIPLINARI COSTITUITI DAI DOCENTI DELLE STESSE MATERIE E MATERIE AFFINI

27 aprile 2016

15,30-17,30

LAVORI PREVISTI:

-consultazione libri di testo a.s. 2016/17;

-confronto- dibattito sui testi esaminati in rapporto al POF della scuola;

-proposta di adozione per leclassi prime e terze a.s. 2016/17.

Le riunioni dei Dipartimenti, presiedute dai Coordinatori dei Dipartimenti che verbalizzeranno in modo dettagliato l'incontro, dovranno servire a rafforzare le intese tra i docenti delle stesse discipline e affini, in modo da rendere uniforme la proposta finale di adozione.

E' nella responsabilità dei singoli docenti tener conto, al momento dell'adozione, di alcune esigenze importanti:

ü alleggerire il carico di spesa alle famiglie, soprattutto in presenza di più figli;

ü favorire il comodato d'uso dei libri di testo;

ü facilitare alcuni eventuali passaggi tra corsi (es. studenti ripetenti);

ü garantire un' offerta formativa equilibrata e valida per tutti gli studenti;

ü promuovere una progettazione curriculare unitaria d'Istituto;

ü favorire lo sviluppo della didattica digitale nella maggior parte delle discipline di studio curriculari.

Poiché i Consigli di Classe sono chiamati ad esprimere il loro motivato parere in merito all'opportunità di nuove adozioni, i loro componenti devono avere la possibilità di esaminare i nuovi testi da introdurre. Pertanto, i docenti interessati avranno cura di presentare nei predetti Consigli tali testi, ricevuti in saggio dalle case editrici, e di corredare le proposte di sostituzione con un'esauriente relazione illustrativa dei motivi che rendono necessarie o indispensabili le nuove adozioni.

Per la trasparenza delle operazioni e per l'acquisizione di tutti gli elementi di valutazione posti alla base delle nuove adozioni, anche per eventuali richieste e/o reclami delle famiglie, la relazione va redatta secondo la modulistica predisposta dall'Ufficio di Presidenza

CONSIGLI DI CLASSE NELLA COMPONENTE ALLARGATA

GIORNO

ORARIO

ORDINE DEL GIORNO

   

1. Esame situazione generale classi con particolare riferimento a: frequenza, comportamento, profitto;

2. Conferma e/o nuova adozione dei libri di testo a. s. 2016/2017 - Adempimenti;

3. Ratifica esiti corsi di recupero curriculari ed extracurriculari;

4. Predisposizione Documento del 15 maggio-Esami di Stato A. S. 2015/2016 (solo per le ultime classi);

5. Varie ed eventuali.

   

CLASSE

PRESIDENZA

09 maggio 2016

15,00-15,45

1^ B Scientifico

Coordinatore

15,45-16,25

2^ B "

Coordinatore

16,25-17,15

3^ B "

Coordinatore

17,15-18,00

4^ B "

Coordinatore

18,00-18,45

5^ B "

Coordinatore

       

10 maggio 2016

15,00-15,45

1^ A Scientifico

Coordinatore

15,45-16,25

2^ A "

Coordinatore

16,25-17,15

3^ A "

Coordinatore

17,15-18,00

4^ A "

Coordinatore

18,00-18,45

5^ A "

Coordinatore

       

11 maggio 2016

14,30-15,15

1^ A Classico

Coordinatore

15,15-16,00

2^ A "

Coordinatore

16,00-16,45

3^ A "

Coordinatore

16,45-17,30

3^ B "

 

17,30-18,15

4^ A "

Coordinatore

18,15-19,00

5^ A "

Coordinatore

       

12 maggio 2016

14,45-15,30

1^ C Scientifico

Coordinatore

15,30-16,15

2^ C "

Coordinatore

16,15-17,00

3^ C "

Coordinatore

17,00-17,45

4^ C "

Coordinatore

17,45-18,30

5^ C "

Coordinatore

 

18,30-19,15

5^ D “

Coordinatore

13 maggio 2016

14,30-15,15

1^ A Scienze Applicate

Coordinatore

15,15-16,00

2^ A " "

Coordinatore

16,00-16,45

2^ B “ “

Coordinatore

16,45-17,30

3^ A " "

Coordinatore

17,30-18,15

4^ A “ “

Coordinatore

18,15-19,00

4^ B “ “

Coordinatore

19,00-19,45

5^ E Scientifico

Coordinatore

I primi 2 punti all’odg saranno discussi alla presenza dei rappresentanti dei genitori e degli alunni (circa 30”).

COLLEGIO DEI DOCENTI

GIORNO

ORARIO

ORDINE DEL GIORNO

17 maggio 2016

15,30

1. Lettura e approvazione verbale seduta precedente ( a cura della Collaboratrice M. Luparella);

2. Adozione libri di testo. A.S. 2016/2017 (a cura dei docenti Coordinatori dei Dipartimenti);

3. Approvazione Documenti15 maggio-Esami di Stato a.s. 2015/2016 (a cura dei Coordinatori dei C.diC.);

4. Criteri per gli scrutini finali (a cura del Collaboratore prof. O. Perrina);

5. Criteri per l'assegnazione del credito scolastico e formativo (a cura della FS n° 1-prof. G. Graziano);

6. Rapporto di sintesi sui corsi di recupero -ex IDEI: informativa;(a cura dei Coordinatori di classe)

7. Calendario adempimenti giugno 2016.

8. Eventuali altri argomenti (da integrare)

INDICAZIONI OPERATIVE:

A seguito della C. MIUR del 19/03/2014,in premessa citata, si rappresenta che:

-ai sensi dell’art. 3 del decreto ministeriale 27 settembre 2013, n. 781, i tetti di spesa sono ridotti del 10 per cento solo se nella classe considerata tutti i testi sono stati adottati per la prima volta a partire dall’anno scolastico 2014/2015e realizzati nella versione cartacea e digitale accompagnata da contenuti digitali integrativi (modalità mista di tipo b – punto 2 dell’allegato al decreto ministeriale n. 781/2013); gli stessi tetti di spesa sono ridotti del 30 per cento solo se nella classe considerata tutti i testi sono stati adottati per la prima volta dall’anno scolastico 2014/2015 e realizzati nella versione digitale accompagnata da contenuti digitali integrativi (modalità digitale - tipo c – punto 2 dell’allegato al decreto ministeriale n. 781/2013).

Per i testi già in uso sono confermati i tetti di spesa già definiti per le adozioni relative all’anno scolastico 2014-2015, eventualmente adeguati al tasso di inflazione programmata per l’anno 2015. (DM n. 781/2013)

- dall' anno scolastico 2012/2013, i libri di testo da adottare devono essere nelle versioni digitale o mista (versione cartacea accompagnata da contenuti digitali integrativi; versione cartacea e digitale accompagnata da contenuti digitali integrativi; versione digitale accompagnata da contenuti digitali integrativi). Pertanto non possono più essere adottati né mantenuti in adozione testi scolastici esclusivamente cartacei

Particolare attenzione merita, per l’anno in corso, l’eventuale sostituzione dei libri di testo già in uso, tenuto conto che l'articolo 11 della L. n. 221/2012 dispone, a decorrere dal 1° settembre 2013, l’abrogazione dell’obbligo, previsto dall'articolo 5 dalla legge n. 169/2008, di mantenere in adozione gli stessi testi scolastici per un sessennio nella scuola secondaria di II grado.

Possono essere sostituiti, senza alcun vincolo, i testi complementari (versioni, classici).

Per tutto quanto non contemplato nella presente nota, si rimanda alla lettura integrale dell'allegato MIUR.

Al fine di disporre di un quadro esauriente di informazioni sulla produzione editoriale, i docenti, compatibilmente con le esigenze di servizio e nel pieno rispetto del regolare svolgimento delle lezioni, potranno incontrare gli operatori editoriali scolastici accreditati dalle case editrici o dall’ANARPE.Si rammenta il divieto di commercio dei libri di testo di cui all’art. 157 del d.lgs. 16 aprile 1994, n. 297.

Si raccomanda i singoli docenti e i Coordinatori di porre la massima attenzione nella compilazione degli allegati 1-2-3 che dovranno essere consegnati in segreteria per i successivi adempimenti di legge previsti.

La Dirigente Scolastica

D.ssa Alfonsina Manganiello

NORMATIVA

Ø DM 781 del 27 settembre 2013 (Definizione delle caratteristiche tecniche e tecnologiche dei libri di testo e dei tetti di spesa) e DL 104 del 12 settembre 2013 convertito nella legge 128 dell’08 novembre 2013, in particolare l’art. 6 (Contenimento del costo dei libri scolastici e dei materiali didattici integrativi

Ø DECRETO 27 SETTEMBRE 2013 N. 781 definisce le caratteristiche tecniche e tecnologiche dei libri di testo e i tetti di spesa per la scuola primaria, la secondaria di primo grado e la secondaria di secondo grado a decorrere dall’a.s. 2014/15.

In particolare:

• il collegio docenti potrà adottare,a decorrere dall’a.s.2014-15. limitatamente alle nuove adozioni e non per le conferme di adozione, libri nella versione digitale o mista,come previste dall’articolo 15 del decreto-legge 25 giugno 2008 e successive modifiche ed integrazioni;

per l'anno scolastico 2014-2015, per le prime e terze classi della scuola secondaria di secondo grado, in cui la dotazione libraria necessaria sia composta da libri in versione mista, i tetti di spesasono ridotti del 10%. Negli anni successivi tale riduzione, oltre che alle classi sopra indicate, si applica progressivamente alle classi seguenti, che mantengono la dotazione libraria in versione mista;

per l’anno scolastico 2014-2015, per le prime e terze classi della scuola secondaria di secondo grado, in cui la dotazione libraria necessaria sia composta esclusivamente da libri in versione digitale, itetti di spesa determinati sono ridotti del 30%. Negli anni successivi tale riduzione, oltre che alle classi sopra indicate, si applica progressivamente alle classi seguenti, che mantengono l'intera dotazione libraria in versione digitale:

• per le rimanenti classi della scuola secondaria di secondo grado, per l’anno scolastico 2015 -2016 sono confermati i tetti di spesa giàdefiniti per le adozioni relative all’anno scolastico 2013-2014, eventualmenteadeguati al tasso di inflazione programmata per l’anno 2014.

Nell’allegato al decreto sono indicati:

le caratteristiche tecniche dei libri di testo nella versione cartacea, anche al fine di assicurarne il contenimento del peso, tenuto conto dei contenuti digitali integrativi della versione mista;

le caratteristiche tecnologiche dei libri di testo nella versione digitale, anche al fine di un”effettiva integrazione tra la versione digitale e i contenuti digitali integrativi;

i criteri per ottimizzare l’integrazione tra i libri in versione digitale, mista e cartacea, tenuto conto delle specifiche esigenze didattiche.

Ø ART. 6 DEL D.L. 104 DEL 12 SETTEMBRE 2013 CONVERTITO NELLA LEGGE 128 DELL’08 NOVEMBRE 2013, detta alcune norme sull’adozione dei libri di testo e sul contenimento del costo dei libri scolastici e dei materiali didattici integrativi

In particolare dall’a.s. 2014/15:

• i libri di testo non sono adottati dal collegio dei docenti ma possono essere adottati;

• I testi consigliati possono essere indicati dal collegio dei docenti solo se hanno carattere di approfondimento o monografico;

• gli istituti scolastici possono elaborare il materiale didattico digitale per specifiche discipline da utilizzare come libri di testo e strumenti didattici per la disciplina di riferimento; l'elaborazione di ogni prodotto e' affidata ad un docente supervisore che garantisce, anche avvalendosi di altri docenti, la qualità dell'opera sotto il profilo scientifico e didattico, in collaborazione con gli studenti delle proprie classi in orario curriculare nel corso dell'anno scolastico. L'opera didattica e' registrata con licenza che consenta la condivisione e la distribuzione gratuite e successivamente inviata, entro la fine dell'anno scolastico, al Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca e resa disponibile a tutte le scuole statali;

• sono stanziati fondi per l’acquisto di libri di testo e dispositivi per la lettura dei materiali didattici digitali da concedere in comodato d’uso.

Premesso quanto sopra, i docenti sono invitati a confrontarsi tra loro, per l’adozione dei libri di testo, o anche per decidere di non adottare, in una riunione di dipartimento convocata e verbalizzata dal coordinatore, prima della prossima tornata di consigli di classe per le indicazioni di massima e prima del collegio dei docenti di maggio per le scelte definitive.

Considerato che i tetti di spesa devono scendere e le norme sugli organici, al di là dei criteri interni per l’assegnazione delle cattedre, assicurano sempre più raramente la continuità didattica, il D.S. invita i docenti ad adottare:

- testi indispensabili;

- testi, a parità di valore educativo-formativo, più economici;

- gli stessi testi per corsi paralleli.

L’intero quadro normativo viene riproposto dalla Circolare ministeriale prot. n. 2061 del 19/03/2014

 

Facebook

vaccinazioni

Giornata della Memoria

Area utenti

Statistiche

Utenti registrati
99
Articoli
573
Web Links
4
Visite agli articoli
501542

Contatti

Home
Via Matteotti, 7
83031 Ariano Irpino (AV)
Phone
T. +39 0825 1643443
F. +39 0825 1643442
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.